Parco ‘Dune costiere’, i Comuni battono cassa

Ostuni

OSTUNI (BR)   –    Oltre mezzo milione di euro. Promesso, ma non ancora ricevuto. E’ questa l’alta cifra che la Provincia di Brindisi deve al Comune di Ostuni. In particolare, di questi 600.000 € ben 450 sono da destinare alla gestione e al finanziamento del Parco Naturale Regionale ‘Dune costiere da Torre Canne a Torre S.Leonardo’.

Comune che ora batte cassa.

I fatti. La Regione Puglia, nel 2010, aveva emanato un atto deliberativo che sanciva la consegna dei soldi, inseriti nel piano di tutela dell’ambiente, alla Provincia. Soldi che dovevano essere versati al Comune di Ostuni per il Parco.

Peccato che il Comune non abbia mai ricevuto questa cifra. All’allora Presidente della Provincia Massimo Ferrarese era stata sollecitata la risoluzione della questione, di assoluta priorità per la ‘città bianca’.

Il compito è quindi passato al Commissario prefettizio della Provincia Cesare Castelli, ma ormai da tempo Domenico Tanzarella, Sindaco di Ostuni, Giulia Anglani, Presidente del parco, Gianfranco Ciola, il Direttore e Lello Di Bari, Sindaco di Fasano, non hanno ricevuto ancora nessun segnale dal Commissario riguardo alle numerose richieste di incontri e sollecitazioni.

Senza contare che Castelli è venuto in possesso di tutta la documentazione riguardo tutte le richieste fatte al predecessore e che, a quanto sembra, parte di questi soldi sono ancora disponibili nelle casse della Provincia.

Insomma, il Comune di Ostuni, e non solo, è deciso a recuperare l’ingente cifra. Alla quale, per altro, si vanno ad aggiungere altri 150 destinati alla Protezione Civile. Soldi, tanti soldi, Che in tempi di spending review pesano come l’oro. E anche di più.