Ordigno al Capo dei Vigili, la verità nei filmati

SPECCHIA (LE)  –   Indagini serrate per individuare l’autore del misterioso attentato dinamitardo messo a segno martedì sera davanti all’abitazione di Luigi Scupola, Comandante della Polizia Municipale di Specchia. L’ordigno, che vedete nella foto, non è esploso solo perchè la miccia si è spenta.

Ora le indagini dei Carabinieri di Tricase si concentrano nel filmato registrato dalle telecamere di videosorveglianza presenti a ridosso della villetta del Comandante in cui si vede chiaramente un uomo incappucciato che ariva a piedi, entra nel giardino, accende la miccia, poggia l’ordigno e fugge via. Il filmato risale però a domenica: l’ordigno evidentemente era lì da quel giorno.

Non è la prima volta che l’uomo subisce intimidazioni. Nel febbraio 2011 qualcuno aveva lanciato una bottiglia incendiaria sempre contro la sua abitazione.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*