BOC, nel pomeriggio la sentenza

tribunale

 LECCE  –   E’ attesa per il primo pomeriggio la sentenza per il processo relativo all’inchiesta sui ‘premi’ dei BOC (Buoni Ordinari del Comune di Lecce). Quasi 4 anni di carcere sono stati richiesti dalla Procura per i tre imputati.

In particolare il Sostituto Francesca Miglietta ha chiesto un anno e mezzo di reclusione per l’ex dirigente del Settore economico e finanziario, oggi all’Ufficio Patrimonio, Giuseppe Naccarelli; un anno di carcere per l’ex Assessore al Bilancio Ennio De Leo, ed un anno e 4 mesi per uno dei componenti dello staff, Lucio Stefanelli.

E’ pari ad un milione e 400.000 €, invece, la richiesta di risarcimento danni, patrimoniali e non, avanzata dal Comune, che si è costituito parte civile con l’Avvocato Amilcare Tana.

Il collegio, presieduto dal Giudice Stefano Sernia, si è ritirato in camera di consiglio per decidere. Non uscirà prima delle 15.30.

Abuso d’ufficio e falso sono le accuse mosse a vario titolo nei confronti di Naccarelli, assistito dal legale Stefano De Francesco. Secondo la Procura, infatti, con la determina del dicembre 2005 relativa all’affidamento dei servizi di consulenza e di gestione necessari all’emissione dei BOC, avrebbe sostenuto che l’Amministrazione avrebbe provveduto ad espletare gran parte del procedimento di perfezionamento del prestito obbligazionario.

Ma anche perchè ha liquidato gli incentivi, dell’importo complessivo di quasi 685.000 € e ha, secondo quanto sostenuto dal PM, “dato esecuzione illegittima alla illegittima delibera di giunta del giugno del 2005”. Una delibera che ha tirato nel processo anche l’allora Assessore De Leo, assistito dall’Avvocato Giorgio Memmo e “reo, non di aver indotto in errore l’intera giunta, ma di aver approvato (in quanto Assessore preposto al ramo), insieme agli altri componenti della giunta, quella delibera”, ha sottolineato, nel corso della sua requisitoria, il Pubblico Ministero.

Stefanelli risponde, invece, di violenza privata e calunnia nei confronti di un altro dirigente comunale. Un episodio relativo ad una discussione nata al margine dell’inchiesta.

A breve sarà pronunciata la sentenza.