Continuano le adesioni alla petizione per il ricordo di Codacci Pisanelli

Sen. Giorgio De Giuseppe firma la petizione in diretta

LECCE  –  Un riconoscimento che viene dal mondo politico, istituzionale, accademico, dalla cittadinanza del Salento che vuole dare il giusto ricompenso alla memoria di Giuseppe Codacci Pisanelli, padre e cofondatore dell’Università degli Studi di Lecce: intitolare a lui l’Università del Salento.

Se oggi molti dei salentini restano a completare il ciclo di studi nella propria terra, un grazie è d’obbligo a chi volle, fortemente volle la crescita culturale del proprio territorio.

Giuseppe Codacci Pisanelli garantì a tutti il sacrosanto diritto allo studio. Grande la sua capacità di insegnare, ascoltare e tessere rapporti umani e diplomatici.

“L’Università l’abbiamo sempre vissuta come la sorella maggiore”, ricorda la figlia, Biancaneve. Effettivamente Codacci Pisanelli lo si può definire il padre del Salento che non può lasciare scivolare nel dimenticatoio la memoria di un grande uomo.

Grazie ad una petizione, qualcosa inizia a muoversi. Cresce la coda di illustri firme che sposano la causa. Il Senatore Giorgio De Giuseppe firma la petizione in diretta.

Oltre a lui anche gli Onorevoli Giacinto Urso, Adriana Poli Bortone, Biagio Marzo, Gaetano Gorgoni, Cosimo Abate, Rosario Giorgio Costa, hanno firmato a favore dell’intitolazione dell’Università a Codacci Pisanelli.

E poi ancora i Sindaci di Lecce e Brindisi, Paolo Perrone e Mimmo Consales.

Il Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone coinvolgerà il Consiglio provinciale, per avere un’adesione unanime. Alcuni dei nomi più illustri dell’ateneo salentino si sono schierati a favore come Giovanni Invitto, accademico di lungo corso, Egidio Zacheo, esponente politico della storica sinistra salentina e docente universitario, e Pierluigi Portaluri, professore di Diritto Amministrativo.

Non solo il mondo accademico.

Anche il Giudice della Corte dei Conti, Vittorio Raeli, e il Sindaco di Martignano, Luigino Sergio, sono a favore della proposta.