Tramonto ‘Adelchi’, domani l’ultimo licenziamento collettivo

Adelchi

TRICASE (LE)   –    Lunga ed estenuante, la vertenza ‘Adelchi’ è al tramonto definitivo. Domani sarà il giorno del licenziamento collettivo per gli operai dipendenti delle aziende ‘GSC Plast’, ‘KNK’ e ‘Magna Grecia’, tutte società satelliti del cluster che fa capo all’imprenditore tricasino Sergio Adelchi.

Due mesi fa, la stessa sorte era toccata ai 308 lavoratori della ‘CRC’.

Dunque, non si torna indietro. Peggio ancora, il fatto che sia stato reciso il cordone ombelicale tra i lavoratori e l’azienda certifica l’impossibilità di una loro ricollocazione altrove.

D’altronde, era stato proprio questo il motivo che aveva permesso il mantenimento della cassa integrazione, a molti operai anche per più di 5 anni. Martedì i lavoratori si presenteranno in fabbrica per firmare il passaggio alla mobilità.

A luglio, stando a quanto affermano fonti sindacali, sarà la volta degli ultimi 100 dipendenti della ‘Sergio’s’, la società con sede a Specchia e che si occupa di fornire i modelli di calzature prodotte poi all’estero. Avrebbe dovuto essere proprio questa la locomotiva del rilancio che, invece, non c’è stato.