Regionali, comincia la corsa al posto sicuro. Caroppo flirta con l’UDC

Andrea Caroppo

LECCE  –   Seppur la scadenza sembrerebbe essere quella naturale per il rinnovo del Consiglio regionale, la corsa per il riposizionamento e le mille rassicurazioni è cominciata da tempo. Quella che si prospetta è una vera è propria lotta fratricida dove le possibilità di riuscita, alla luce della riduzione dei posti in assise regionale, si assottigliano sempre più.

Ci sarebbe chi, come il Coordinatore della Provincia di Lecce e Consigliere regionale de ‘La Puglia prima di tutto’, Andrea Caroppo starebbe carezzando l’idea di abbandonare la scialuppa dopo che, in una riunione romana, non avrebbe ricevuto le giuste rassicurazioni da parte del plenipotenziario del PDL in Puglia, Raffaele Fitto. Rumours in casa UDC e PDL, parlerebbero di un accordo sottobanco dei Caroppo, padre e figlio, con Salvatore Ruggeri per la rielezione, sfumata per ottenere in cambio la candidatura nello Scudo crociato.

Ora i giochi si sarebbero complicati, alla luce della débacle centrista, la soluzione potrebbe stare nella figura che guiderà la coalizione, se sarà davvero Massimo Ferrarese, la fuga verso il Centro di Caroppo potrebbe non essere la sola.

E se di ufficiale ancora non c’è nulla, in molti in quel di via Oberdan confermano lo scollamento di Caroppo da ‘La Puglia prima di tutto’, una notizia che il leader Raffaele Fitto non conferma nè smentisce ma anzi, attende che sia lo stesso ad uscire allo scoperto per porre fine al gioco al rialzo.

Ma la corsa dei figli d’arte sembrerebbe essere solo all’inizio. Oltre ad Andrea Caroppo, già testato in Consiglio regionale, i big sacrificati alle ultime elezioni politiche, starebbero preparando il terreno per la discesa in campo dei figli. Dal figlio del Sen.Rosario Costa a quello di Cosimo Gallo alla riconferma del nipote dell’On.Vincenzo Barba.

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

  1. Luca scrive:

    La notizia è stata smentita direttamente dal Consigliere Caroppo, ecco il comunicato sul suo Blog: http://www.andreacaroppo.it/?p=315