De Pascalis discriminato? Il Ministero aspetta la Procura

Rettorato - LECCE

LECCE   –   Il Dipartimento della Funzione Pubblica aspetta i risultati delle ispezioni e le prime conclusioni dell’inchiesta della Procura di Lecce per prendere provvedimenti sulla presunta discriminazione da parte dell’Università del Salento nei confronti di Dino De Pascalis, il sindacalista autore dell’esposto contro l’ex Direttore Miccolis.

È la sostanza della lettera con la quale la Viceprefetto Cristina Pirro risponde a nome della Presidenza del Consiglio dei Ministri alla nota della FLC-CGIL e dello stesso De Pascalis.

“A fronte della rilevanza della vicenda – si legge nella nota – è stata avviata una specifica indagine attualmente in corso, al fine di verificare la regolarità della gestione amministrativa e contabile dell’Ateneo proprio sui fatti denunciati, il tutto parallelamente al contenzioso avviato davanti all’Autorità Giudiziaria.

Per queste due circostanze, il Dipartimento della Funzione Pubblica ritiene di non poter predisporre interventi, in attesa e nel rispetto – conclude la nota – della definitiva conclusione delle due iniziative”.