Pioggia di ricorsi contro il Photored, il Comune si oppone

palazzo carafa

LECCE  –   Photored, pioggia di sentenze di annullamento del verbale della Polizia Municipale da parte del Giudice di Pace, l’Amministrazione comunale s’oppone e ricorre all’Appello. Tolleranza zero. La linea di Palazzo Carafa contro la mini-pioggia di annullamento di multe al photored, le fotocamere installate principalmente agli incroci sulla circonvallazione di Lecce, l’installazione più importante è quella che si trova su viale Rossini.

In un anno si contano quasi 1.500 ricorsi, ma di questi solo un centinaio vengono accolti dal Giudice di Pace e dunque annullati.

Ebbene l’Amministrazione comunale, specie in tempi di ‘vacche magre’, rastrella ogni centesimo e si oppone anche contro quel centinaio di verbali annullati. Pochi giorni fa la giunta di Palazzo Carafa ha deliberato di ricorrere in Appello per sperare che la sentenza del Giudice di Pace venga ribaltata e che dunque la multa sia realmente pagata dall’automobilista indisciplinato.

Una linea che viene utilizzata anche per le multe ztl che nei mesi precedenti hanno infuocato il dibattito cittadino e creato uno tsunami di ricorsi, dopo un’analoga sentenza di annullamento da parte del Giudice di Pace. Ma in Appello la sentenza è stata ribaltata e l’automobilista da una multa di 100 € ha visto fioccare un conto salato, salatissimo, di quasi 1.000 €. L’Amministrazione spera in una simile moltiplicazione per poter mettere una pezza alle casse bucherellate di Palazzo Carafa.