Fannulloni in Regione, la Procura indaga per truffa

Fabio e Mingo

LECCE  –   Striscia ‘pizzica’ i furbi della sede regionale di Lecce. E la Procura apre un fascicolo. Truffa aggravata ai danni della Regione è l’accusa ipotizzata, al momento contro ignoti, dal Sostituto Francesca Miglietta. Sulla sua scrivania è infatti arrivata la missiva con cui la Regione stessa ha chiesto al TG satirico di Canale 5, di acquisire i video girati nel capoluogo barocco.

Il pugno di ferro annunciato dall’Assessore regionale al Personale, Marida Dentamaro, non ha tardato a produrre i suoi effetti. E la delega di indagini è già arrivata al nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lecce che ha il compito di individuare i presunti fannulloni.

Le telecamere di Mediaset non sono state le prime a denunciare ciò che avverrebbe nella sede di viale Aldo Moro. In diverse occasioni anche TeleRama ha immortalato il presunto assenteismo di dipendenti regionali che durante l’orario di lavoro si allontanerebbero dalla sede anche per diverse ore per fare la spesa o sbrigare faccende personali.

Eppure in numerosissime occasioni – da ultimo meno di un mese fa – il Servizio Personale della Regione ha sottolineato e ribadito a tutti i dipendenti e ai relativi dirigenti l’obbligo non derogabile di documentare, in modo analitico e dettagliato, ogni uscita dalle rispettive sedi e le relative motivazioni – personali o di servizio -.

E in assenza di timbratura e di documentata esigenza, ogni uscita va considerata arbitraria e illegittima ad ogni effetto di legge. Comunque nel giro di qualche mese – ha aggiunto l’Assessore Dentamaro – con il prossimo trasferimento di diversi uffici di Bari nella nuova sede di via Gentile, partirà il programma per l’installazione dei tornelli a tutti i plessi.

Intanto, le indagini sono state avviate. E non sono escluse nuove sorprese.

 

Commenti

  1. gianni scrive:

    mandateli via via via.. poi si fa la fila per un’informazione con personale che parla solo per sentito dire. parlano i decreti e le direttive andate a casa

  2. fabrizio scrive:

    Questa gente deve perdere il posto di lavoro!!!!! Basta raccomandati,fannulloni,incapaci…..!!!! Lasciare il posto hai nuovi laureati…..L’ITALIA deve cambiare….

  3. fabrizio scrive:

    Bisogna licenziarli,cosi’ avranno tutto il tempo di andare a sbrigare le loro faccende personali……