Bimba avvelenata, muore anche la madre. Nel pomeriggio i funerali

Francesca Sbano

CAROVIGNO (BR)   –    Ha raggiunto la sua piccola Benedetta, proprio come aveva pianificato la sera di Pasquetta, presa dalla disperazione. La giovane mamma di Carovigno è morta nella tarda serata di ieri, dopo un giorno trascorso nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale ‘Perrino’ di Brindisi.

Sin dal pomeriggio i medici avevano escluso qualsiasi possibilità di ripresa per Francesca Sbano: da qui la decisione di dichiarare la morte cerebrale.

Con grande generosità la famiglia della 32enne ha acconsentito alla donazione degli organi, ma il quadro clinico della donna ha permesso esclusivamente l’espianto dei reni.

I funerali di madre e figlia saranno celebrati oggi alle 15.30 a Carovigno nella Chiesa di Santa Maria del Soccorso.

Il PM, Pierpaolo Montinaro ha, infatti, ritenuto superfluo disporre l’autopsia sul corpo della piccola Benedetta.

Intanto, Carovigno non si rassegna alla perdita di due vite e si interroga sul perchè di quel gesto estremo: Francesca soffriva per la separazione dal marito, avvenuta nel mese di dicembre, soffriva per le voci di una presunta relazione con un’altra donna.

Ma nemmeno Antonio Schena, il padre di Benedetta, distrutto dal dolore, avrebbe potuto immaginare un simile epilogo. L’uomo aveva visto la figlioletta il giorno di Pasqua, come raccontato in queste ore ai Carabinieri della Stazione di Carovigno: “Era felice e sorridente”.

Poi la mente di Francesca è andata in tilt: la giovane madre ha deciso di farla finita. Ha avvelenato la bambina e subito dopo si è lanciata dal terrazzo di casa, in via Monteverdi. Un piano annunciato nelle quattro lettere che gli inquirenti hanno rinvenuto nell’abitazione, insieme al flacone di diserbante.

Adesso l’intero paese è a lutto: il Sindaco, Vittorio Zizza, incredulo ha deciso di annullare i festeggiamenti patronali e il tradizionale rito della ‘Nzegna.

C’è solo spazio per una riflessione profonda e per l’ultimo saluto a una mamma e a una figlia volate in cielo.