Dopo il pit stop, ai giallorossi serve la quinta

lecce calcio

LECCE   –    Tre giorni di riposo e poi scatta per il Lecce, la rincorsa per il 1° posto. Un’impresa difficile considerando il distacco dai siciliani e il turno di riposo dopo la pausa pasquale, ma non impossibile per una squadra superiore per qualità,organico e individualità che sicuramente possono fare la differenza.

Una formazione che a partire dalla sfida in casa della Reggiana potrà, con ogni probabilità contare anche sull’apporto di Foti che con i suoi 8 gol aveva contribuito al primato del Lecce  e poi bloccato per lungo tempo da problemi alla schiena, e di Chevanton ristabilitosi dopo l’ennesimo infortunio post Como.

Anche il reparto arretrato, sembra piu’ consistente con i rinforzi Fatic e Ferrario,due elementi che possono garantire piu’ solidità ad una delle difese più battute tra quelle di alta classifica. Non solo, Toma ha dovuto fare i conti anche con le defezioni di Pià e di Jeda che ha ritrovato il gol contro il Lumezzane, dopo 6 mesi dall’ultima segnatura.

Una serie di infortuni con i quali prima Lerda (ma il Tecnico piemontese si privò di Chevanton anche per scelta tecnica), ma soprattutto Toma hanno dovuto fronteggiare dopo la chiusura del mercato invernale quando l’Amministratore Delegato Tesoro avrebbe eventualmente pensato a sostituire adeguatamente i giocatori infortunati.

Così il Tecnico giallorosso ha trovato i gol alternativi, ma altrettanto pesanti come quelli di Giacomazzi e Bogliacino, nonchè di Chiricò e Falco, questi ultimi frequentatori occasionali della porta avversaria nonostante una vocazione molto offensiva della formazione giallorossa purtroppo con scarso feeling con il gol.

Ma il passato è passato adesso non c’è più tempo per valutazioni e recriminazioni, i giallorossi sono attesi a partire dal 14 aprile, da 5 finalissime contro Reggiana, Feralpi, Alto Adige, Carpi e Albinoleffe, 5 partite e un solo imperativo… vincere e sperare in uno scivolone del Trapani.

L’assalto alla B per il Lecce parte, infatti, già lunedi prossimo in occasione del big match importantissimo in chiave-salvezza, tra Sud Tirol e la squadra di Boscaglia e il tifo giallorosso sarà, ovviamente, tutto per gli altoatesini.