Agguato viale Leopardi: indagini serrate

agguato al pub 'Tucandela'

LECCE   –    Agguato in viale Leopardi, ancora nessuna traccia degli autori della sparatoria. I Carabinieri stanno portando avanti indagini serratissime per dare un volto ed un nome a chi, venerdì sera, ha esploso 5 colpi di pistola contro Giuseppe Taurino, 23enne leccese, incensurato, rimasto ferito ad una gamba.

Ricoverato al ‘Fazzi’, ne avrà per 25 giorni.

Scene da far west, in città, in una zona anche abbastanza trafficata. L’agguato è avvenuto di sera, davanti ad un pub. La vittima era seduto ad uno dei tavolini.

I due sicari hanno raggiunto il locale in sella ad una Yamaha R6, caschi integrali in testa, hanno esploso le pistolettate, col chiaro intento di uccidere. Poi sono riusciti a fare perdere le proprie tracce.

Il giovane ferito, Giuseppe Taurino, non ha mai avuto problemi con la giustizia. Se l’azione possa in qualche modo essere collegata alla sua amicizia con Gioele Greco, arrestato nei giorni scorsi nell’ambito dell’operazione antidroga, denominata appunto ‘Speed drug’, lo appureranno le indagini che, al momento, non trascurano alcuna pista.