Internalizzazioni, USB: “Mai chiesta la testa di Mellone”

USB

LECCE  –    Vertenza internalizzazioni nella ASL di Lecce. L’USB smobilita il presidio presso la Direzione Generale, occupata dallo scorso 25 gennaio. Dopo uno strappo iniziale, il sindacato mette a tacere le voci di per cui avrebbe chiesto a Vendola le dimissioni del Direttore Generale della ASL Valdo Mellone, ribadendo invece di aver “richiesto solo una convocazione di un tavolo regionale alla presenza dello stesso Direttore Generale dell’ASL di Lecce, del nuovo Amministratore Unico e di tutte le sigle sindacali”.

In seguito all’apertura arrivata da Bari, l’USB ha deciso di sospendere il presidio in via Miglietta.

“Il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola – dice Gianni Palazzo ci ha confermato ‘personalmente’ la volontà della giunta e del neo-Assessore alla Salute a concludere il ‘processo di internalizzazione’ nel più breve tempo possibile, con l’impegno di portare nel più breve tempo possibile i contratti di lavoro da part-time a full-time “.