Marina Militare: consegna a Comune Taranto beni dismessi Demanio

Taranto

TARANTO  –  Si è svolta oggi nella Prefettura di Taranto la cerimonia di consegna all’Amministrazione comunale di Taranto di alcuni beni dismessi dal Demanio militare marittimo. Si tratta di 58 case da ristrutturare, una maxi-area del Borgo – Baraccamenti Cattolica – nei pressi dell’Arsenale militare, da riconvertire in parcheggi, due vecchie Caserme inutilizzate  – ex Fadini ed ex Chiapparo – e una villa.

Il Comune ha 90 giorni di tempo per presentare i progetti.  “L’evento – è detto in una nota – giunge a conclusione delle attività coordinate dal Prefetto di Taranto, Claudio Sammartino, su incarico della presidenza del Consiglio dei Ministri e finalizzate ad agevolare il rapido svolgimento delle procedure di dismissione”.

Alla cerimonia hanno partecipato il Sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno, il Comandante in capo del Dipartimento militare marittimo dello Ionio e del Canale d’Otranto, Ermenegildo Ugazzi, e il Direttore regionale dell’Agenzia del Demanio, Giuliana Dionisio“Le aree e gli immobili consegnati – spiega la Prefettura – dovranno essere utilizzati per finalità pubbliche che potranno essere individuate con la collaborazione e la sinergia delle associazioni ed enti, nonchè di tutti coloro che sono portatori degli interessi dei cittadini”.