Giacomazzi: “Vediamo se il Trapani saprà essere capolista”

Capitan Giacomazzi

LECCE  –   Agli ordini del Tecnico Toma la squadra si avvia verso la conclusione della prima settimana impostata su un lavoro soprattutto atletico. Oltre al portiere Petrachi e all’attaccante Foti, anche Esposito, Benassi e Giacomazzi seguono un lavoro differenziato.

Il Capitano del Lecce corre da solo, ma non vede l’ora di aggregarsi al gruppo per tenere viva la corsa dei giallorossi verso il traguardo della promozione diretta.

Il problema agli adduttori lo aveva allarmato già prima della partita contro il Portogruaro. Il centrocampista giallorosso, 34 anni, ha dovuto arrendersi nei minuti finali della sfida contro il Pavia dopo aver realizzato il gol partita contro il Pavia. Una rete che ha permesso ai giallorossi di restare al primo posto per qualche ora prima che il Trapani s’impossessasse nuovamente della poltrona più ambita del girone A.

Un testa a testa destinato a durare fino al 12 maggio, ultima giornata di campionato quando sarà assegnato il titolo della promozione diretta e disegnata la griglia play-off.

Il Capitano del Lecce, autore di 5 reti valse alla squadra giallorossa altrettante vittorie, è realista.

Giacomazzi, però, tiene accesa la fiammella della speranza perchè davanti, il Trapani, deve dimostrare di essere capolista anche in tutti i suoi aspetti.

Alla ripresa del campionato giallorossi staranno alla finestra, costretti dal turno di riposo previsto dal calendario. Sarà la giornata in cui il Trapani salirà a Bolzano per affrontare il Sud Tirol, terza forza del girone. I siciliani programmano l’allungo sul Lecce.