‘Datamonitor’: è Perrone il Sindaco più amato d’Italia

Paolo Perrone

LECCE   –    Ed ecco Paolo Perrone sulla vetta della classifica dei Sindaci più apprezzati d’Italia: medaglia d’oro al Sindaco di Lecce che, con una percentuale di gradimento del 64,2%, si piazza al primissimo posto in Italia secondo la XVIII edizione dell’indagine di ‘Monitorcittà’dell’Istituto di Ricerca ‘Datamonitor’, che registra la percentuale di gradimento dei cittadini per i propri Sindaci.

L’indagine si riferisce al 2° semestre del 2012. 2° è Mario Lucini (Sindaco di Como) e 3° è Vincenzo De Luca (Sindaco di Salerno). La classifica contempla solo i primi cittadini dei Capoluoghi di provincia che superano il 55% del gradimento e non vi compaiono nè il primo cittadino di Taranto Ippazio Stefàno, nè quello di Brindisi Mimmo Consales.

C’è invece il Sindaco di Bari, Michele Emiliano, che guadagna 2,9 punti percentuali rispetto al primo semestre del 2012, piazzandosi al 26° posto.

Bolzano, Trento e Reggio Emilia sono sul podio per la qualità dei servizi.

Il gradimento nel sondaggio semestrale, è calcolato sulla base di un giudizio espresso dai cittadini. Sui 110 Comuni capoluogo monitorati, sono 49 i Sindaci che entrano nella ‘Top 55%’.  Tra loro non c’è nessuna donna.

“La mia forza – è stato il commento di Perrone – è il dialogo con i cittadini, anche nei momenti difficili. Questo riconoscimento è la dimostrazione che i miei cittadini mi vogliono bene. E’ una grande soddisfazione anche se è una delle poche in momenti come questi. Se da un lato, infatti, aumentano i bisogni e le esigenze dei cittadini, dall’altro – sostiene Perrone – diminuisce la possibilità dei sindaci di fronteggiare i problemi e individuare soluzioni concrete. La domanda che mi pongo ogni giorno da quando sono stato eletto è: ‘Ma chi me l’ha fatta fare? La risposta – conclude Perrone – la trovo in queste dimostrazioni d’affetto da parte della mia comunità”.