Attentato ad un commerciante, mistero a Lizzanello

QuattroStelle

LIZZANELLO (LE)   –    I danni sono piuttosto contenuti. L’ordigno, esploso davanti al garage di un commerciante di Lizzanello, ha lesionato la porta, ha annerito il pavimento e le pareti. Nulla di più. Ma al di là del discorso legato alle conseguenze dell’esplosione, ciò che desta preoccupazione è il motivo all’origine del gesto.

E su questo stanno indagando i Carabinieri.

I militari non escludono alcuna pista: dall’avvertimento all’atto vandalico.

La stessa vittima, Enzo Carlà, 53enne del posto, ambulante di frutta secca, non sa che lettura dare alla vicenda. Mai una telefonata particolare o una richiesta anche vagamente estorsiva. Nessuna inimicizia che possa giustificare una cosa del genere. Nulla di tutto ciò.

Intanto, nella tarda serata di ieri, il boato ha messo in allarme la zona di via Salerno, dove abita l’uomo con la sua famiglia.

I primi ad accorrere sono stati i Carabinieri della locale Stazione seguiti dagli Artificieri che hanno sequestrato i pezzi dell’ordigno per un’accurata analisi.

La bomba, dai primi accertamenti, sembra essere stata realizzata in maniera rudimentale, con della polvere esplosiva avvolta in una busta, collegata a sua volta ad una bomboletta contenente del liquido infiammabile.

Un ordigno non particolarmente pericoloso, ma che ha comunque lasciato un segno.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*