Ilva, Nicastro: “PM10 e BenzoApirene in calo nel 2012”

Taranto

TARANTO   –    Migliora la qualità dell’aria di Taranto. Per tutto il 2012 i valori di PM10 e di BenzoApirene sono rimasti nella norma. Un passo in avanti, verso un obiettivo molto difficile ma non impossibile da raggiungere. E’ questo in sintesi il quadro che consegna il rapportogià acquisito dalla Procura ionica – stilato dall’ARPA Puglia sulle emissioni inquinanti nei cieli di Taranto e del rione ‘Tamburi in particolare.

“Nei 12 mesi dell’anno appena trascorso e nei primi tre del 2013, non c’è stato il temuto superamento della soglia dei 35 gg. per il PM10”, ha spiegato il Direttore Generale di ARPA Puglia Giorgio Assennato. Che tradotto significa che il valore ha superato la soglia dei 50 nanogrammi a metro cubo 34 gg. nei primi 8 mesi del 2012 e una sola volta in quelli seguenti fino ad oggi.

“Valori che rispettano i migliori standard previsti dalla organizzazione mondiale della sanità”, ha aggiunto il responsabile dell’ARPA.

Quanto al BenzoApirene, i valori sono rimasti nella norma nei primi mesi, riducendosi ad un terzo rispetto a quelli riscontrati in qualsiasi altra città con un sito industriale, nell’ultima parte del 2012.

“Risultati soddisfacenti – ha sottolineato Nicastro  – ma che non autorizzano a trionfalisti festeggiamenti”.

Della stessa idea Assennato che non nasconde che sulla Diossina ancora molto c’è da fare.

I fattori che hanno determinato l’abbassamento sono molteplici. Il Piano regionale della qualità dell’aria attivo già da un anno, la nuova AIA concessa dal Ministero e soprattutto il sequestro imposto dalla magistratura agli impianti dell’Ilva. Non solo questo, certo, ma non è un caso che i valori da quando esiste il fermo ovvero da agosto scorso, sono scesi ulteriormente non arrivando più nè a sforamenti, nè al limite del consentito. Fiduciose Provincia e Comune di Taranto. In particolare il Sindaco Ezio Stefàno ha fatto un preciso appello alla ASL.

Questo, ha detto, per mostrare con i fatti ai cittadini di Taranto che qualcosa la si sta facendo. Perchè dopo tante promesse disattese, solo mostrando prove tangibili si può cercare di recuperare la loro fiducia.