No a richiesta di asilo politico ed un iracheno tenta il suicidio

Questura di Brindisi

BRINDISI –  Un 30enne iracheno tenta il suicidio tagliandosi le vene  dei polsi con una lametta nell’Ufficio Immigrazione della Questura di Brindisi. E’ accaduto intorno  a mezzogiorno. All’origine del gesto, il rigetto della sua richiesta di asilo politico. L’uomo è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso del ‘Perrino’ dove, per fortuna, i sanitari gli hanno riscontrato solo lievi lesioni.