Biogas Galatone, acquisiti atti in Comune

Centrale biogas a Galatone

GALATONE (LE)    –    La centrale a biogas di Galatone torna nella bufera. La Forestale di Lecce ha acquisito oggi presso il Comune il progetto e tutti gli atti relativi all’impianto che sta sorgendo in località ‘Le Rose’, a ridosso della zona industriale Galatone-Nardò.

Sotto la lente dei Forestali, tutti gli incartamenti relativi alle autorizzazioni oltre che l’esposto depositato in Procura, corredato da centinaia di firme degli oppositori.

Sul posto, inoltre, è stato effettuato anche un sopralluogo, assieme ai responsabili dell’Ufficio Tecnico. Intanto dal Comune di Galatone, arriva la smentita sul blocco dei lavori.

È stata bloccata solo una variante alla centrale, non la centrale. “E difatti – è scritto in un comunicato stampa – la società ‘Renewable Energy srl’ ha presentato una SCIA relativa ad una variante non sostanziale all’impianto”.

Si tratta di alcune modifiche in riduzione rispetto al progetto originario e per le quali, secondo il Comune, sarebbe necessaria un’ulteriore Procedura Abilitativa Semplificata.

Commenti

  1. Vincenzo scrive:

    Non mi fido di queste centrali a biogas. Invece di fare impianti per questo tipo di centrali perchè invece, non fanno impianti per biocarburanti in Italia che credo siano molto più utili e sostenibili? Di gas credo che col metano ce ne abbiamo all’infinito, non c’è bisogno di utilizzare o distogliere energia, prodotti organici ecc.,che potrebbero essere utili per fare altro.