Arrestato per droga, brindisino residente a Lecce patteggia 4 anni

Tribunale Penale - LE

LECCE  –   Patteggia la condanna a 4 anni Alessio Bellanova, il 31enne originario di Cellino San Marco ma residente a Lecce, arrestato il 23 novembre scorso quando venne sorpreso con oltre un etto di cocaina. Oggi l’udienza davanti al GUP Simona Panzera.

Il nome di Bellanova è anche accostato ai recenti episodi di sangue avvenuti tra Lecce e l’hinterland dove, alla fine dello scorso anno, si susseguirono una serie di rappresaglie tra gruppi avversi e in lotta per la spartizione degli illeciti business.

Bellanova, infatti, la sera del 30 ottobre scorso, si trovava in compagnia di Davide Vadacca, il 31enne leccese, ferito in un agguato tesogli in un’area di servizio alla periferia di Lecce. Da quel momento gli investigatori intensificarono i controlli su Bellanova, culminati nel suo arresto con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.