Meningite a S.Pancrazio: “Nessun rischio epidemia”

Comune S.Pancrazio Salentino

S.PANCRAZIO SALENTINO (BR)  –  “Paura comprensibile, ma il rischio di contagio è limitato”. Il Sindaco di S.Pancrazio tranquillizza genitori e alunni, dopo il caso di meningite alla Scuola media ‘Manzoni’. Tant’è che lunedì gli studenti potranno tornare in classe senza problemi.

“Il  Meningococco, il virus che ha colpito la collaboratrice scolastica – spiega Salvatore Ripa si trasmette con il contatto diretto, attraverso la saliva, per intenderci, e non attraverso gli ambienti o i materiali condivisi”.

Il protocollo del Ministero della Salute in questi casi non prevede neppure l’evacuazione, tuttavia per precauzione si è proceduto allo sgombero dell’edificio. Il batterio incriminato muore con la semplice aerazione dei locali in cui ha attecchito, grazie alla variazione della temperatura, tuttavia, dopo aver fatto uscire bambini e insegnanti i locali sono stati puliti da cima a fondo.

Il Dirigente scolastico dell’Istituto, Angelo Rampino, il primo cittadino di San Pancrazio e il suo vice, Pasquale Fina, che tra l’altro è un medico hanno seguito passo dopo passo le operazioni e l’indagine epidemiologica avviata dalla Responsabile del Servizio di Igiene pubblica della ASL, la Dott.ssa Maria Palma.

Alcuni bambini in queste ore sono tenuti sotto osservazione, altri sono sottoposti ad una cura antibiotica di due giorni, prescritta dai medici di base e dalle guardie mediche, allertate dopo l’episodio. Allo stesso modo le farmacie sono state prese d’assalto per l’acquisto del Rifadin, il medicinale da assumere a titolo cautelativo, difficilmente reperibile.

Ma Ripa lo ribadisce: “E’ tutto sotto controllo, la 58enne di San Donaci colpita da Meningite, ricoverata nel Reparto Malattie infettive dell’Ospedale ‘Perrino’, solitamente svolgeva il suo lavoro nell’ambiente circoscritto della biblioteca. La donna, fortunatamente è fuori pericolo di vita”.