Inaugurazione TAR, le liti si ‘rinnovano’

Antonio Cavallari Presidente Tar Lecce

LECCE   –     2.107 ricorsi nell’anno appena trascorso, oltre 200 in più rispetto al 2011: una vera e propria impennata di litigi giudiziari, cresciuti anche rispetto ai due anni precedenti, che è quasi inspiegabile, tenendo anche conto che il costo di una causa davanti al TAR  – il cosiddetto contributo unificato – è cresciuto negli ultimi anni proprio al fine di scoraggiare liti senza fondamento e che l’invenzione della scia ha fatto calare il contenzioso cosiddetto minore.

Un’impennata che però il Presidente del TAR Antonio Cavallari, nell’inaugurazione dell’Anno Giudiziario, spiega con la crescita dei ricorsi sui ritardi della Pubblica Amministrazione. I cittadini si rivolgono ai Tribunali, in sostanza, perchè la macchina dello Stato – a tutti i livelli, comunale, provinciale, regionale, centrale – è ingolfata da lentezze e macchinosità. Specialmente nel settore più complesso che il territorio abbia conosciuto negli ultimi anni, quello degli impianti di energia rinnovabile.

Un labirinto di norme che non sarebbe riuscito ad architettare neanche il mitico Dedalo, è insomma l’accusa che viene rivolta dal Presidente del TAR ai legislatori. Uno dei quali, la regione, era presente all’inaugurazione.

Un’autodifesa appassionata che il Presidente Ccavallari non ha mancato di sottolineare da par suo.

A parte questo botta e risposta, l’inaugurazione del TAR procede nell’approfondimento delle questioni più calde della giustizia amministrativa, grazie anche alla presenza – non scontata, ma anzi segno della considerazione di cui gode il TAR di Lecce – di Giorgio Giovannini, Presidente del Consiglio di Stato.

Ma è anche l’inaugurazione, in qualche modo degli esordienti: del Prof. Pierluigi Portaluri in rappresentanza della facoltà di Giurisprudenza, che introduce il suo armonioso intervento con il saluto al fondatore della stessa facoltà, Ernesto Sticchi Damiani, che a sua volta esordisce nella cerimonia nelle sue nuove vesti di Presidente della Camera Amministrativa di Lecce, Brindisi e Taranto.

Ma è anche l’esordio, nella cerimonia di inaugurazione del TAR dell’Avvocato Distrettuale dello Stato Fernando Musio nonchè del nuovo Presidente dell’Ordine degli Avvocati, Raffaele Fatano.