Ulivi Regionale 8, ora li difendono i neo Deputati non pugliesi

ulivo secolare

LECCE  –    “I Ministeri dell’Ambiente e dei Beni Culturali si attivino per difendere l’integrità di oltre 300 ulivi monumentali, messi a rischio dai lavori per la realizzazione della strada regionale 8 Lecce-Melendugno”. A chiederlo sono tre neo Deputati, ma tutti non pugliesi.

Si tratta dei Democratici Michele Anzaldi, Luigi Dallai e Ivan Scalfarotto, che si sono rivolti al Ministri Clini e Ornaghi.

“I lavori in corso, iniziati il 6 marzo – dicono – hanno ricevuto una consegna solo ‘parziale’, con la precisa prescrizione di salvaguardare i 300 ulivi monumentali presenti nell’area, oltre ad altre 3.000 piante di ulivo non secolari”.

Il verbale di consegna riporta testualmente che “le lavorazioni preliminari di avvio del cantiere dovranno svolgersi esclusivamente nelle aree non impegnate da alberi di ulivo. Sarebbe, invece, già iniziato l’espianto. Il governo intervenga per verificare le autorizzazioni concesse e chieda delucidazioni alla Regione Puglia, presieduta da un governatore certamente sensibile all’ambiente come Nichi Vendola, rimasto ancora silente sulla vicenda”.

Commenti

  1. Nino scrive:

    avete rotto con questi ulivi…non potete bloccare sempre e rimanere al Medioevo….ma si spostano gli ulivi non si puo’ non fare una strada di tale importanza e buttare a mare 55 milioni di Euro..!

    1. carmelina scrive:

      ma tu chi sei? cosa ne sai? vai a vedere quella ca…zo di strada a cosa serve.fatti un viaggio virtuale ,percollila e poi dimmi dove ti porta.fare quello scempio,spendere soldi x nulla.ma che se ne faccia altro con quei soldi!!!
      questa risposta è x nino

  2. Nino scrive:

    E tu invece chi sei e che ne sai..? Io vivo su quella strada se proprio vuoi sapere…. non devo fare nessun viaggio virtuale…anche perche’ quella strada si fara’ e non c’e’ niente di virtuale…il ” virtuale” qui sei tu a questo punto….Quella strada serve perche’ ci sono tante lapidi a cause delle centiania di uscite laterali…quella strada serve perche’ dara’ da ma mangiare a 250 operai che sono con uno stipendio da paese dell’Est..quella strada serve perche’ mi vergogno quando vengono i imiei colleghi da Milano,Bologna,Treviso….sentirgli dire che abbiamo le strade come Tirana in Albania..! Hai capito perche’ verranno spesi quei soldi…? E che verranno utilizzati per la regionale 8 ne sono certo al 100% vedrai… Adesso hai capito cosa ne so..?

    1. carmelina scrive:

      mi spiego meglio.la strada esistente si potrebbe mettere in sicurezza.A cosa serve la regionale 8? partire da lecce,girare dietro merine,x poi a melendugno finire! e poi a San Foca comunque ci vai con quella esistente,ma ti rendi conto?Quei soldi andrebbero spesi,secondo me te lo ripeto,x mettere in sicurezza quella esistente,magari fare piste ciclabili fino a Lecce e poi,è vero ci sono spesso incidenti ed è proprio x questo che va messa in sicurezza e nn farne un’altra che nn porterà da nessuna parte

  3. Nino scrive:

    Mah per me quella strada e’ ridicola…comunque rispetto la tua opinione…

    1. carmelina scrive:

      gli operai potrebbero lavorare lo stesso per sistemare quella esistente,oppure quei soldi darli ad ogni comune che avrebbe a che fare con quella strada e fare sistemare gli asfalti del paese,le scuole che hanno tanto bisogno,e via dicendo.Poi io nn so i tuoi colleghi da dove vengono,ma credimi io mi sposto spesso x lavoro al nord e le strde che abbiamo noi sono buone.Anzi ancora sai cosa potrebbero fare?:pulire le strade dalla spazzatura ,vari frigoriferi,cucine ecc ecc quello si che fa schifo.Ma la strada che va al mare nn mi sembra poi così brutta.OK fare rotatorie e varie migliorie,ma come dici tu tutte le opinioni vanno rispettate,io ho solo detto la mia(ma tu nn credi che sia solo 1 fatto politico?)