Palese: “Che imbarazzo a Montecitorio… tempi morti e lunghi rituali”

Rocco Palese

“E’ una esperienza terrificante, troppi tempi morti, troppi rituali che non consentono di affrontare in maniera adeguata i problemi della gente”. Così l’ex Capogruppo del PDL alla Regione Puglia e ora Deputato del PDL, Rocco Palese, commenta la giornata odierna a Montecitorio, dove è in corso la seduta alla Camera nella quale verranno eletti a scrutinio segreto i 4 Vicepresidenti, i 3 Questori e i Segretari d’Aula che comporranno l’Ufficio di presidenza.

“Se la Camera dovesse continuare a lavorare così, 100 Deputati sarebbero già molti”, aggiunge Palese che è stato candidato per il PDL in Puglia nell’ultima competizione elettorale per la presidenza della Regione, vinta poi dal leader di SEL Nichi Vendola.

“E’ condivisibile ridurre le spese e quindi anche le indennità, ma è assurdo – prosegue – non adoperarsi per ridurre in maniera strutturale i costi della politica, attraverso una riduzione del numero dei parlamentari. Rispetto al lavoro che svolgevo alla Regione Puglia – conclude Palese – confesso il mio disagio di questo momento: qui ci sono troppi tempi morti”.