Nanotecnologie, messe a punto ciglia per ‘pesci robot’

Center for biomolecular nanotechnologies

LECCE   –   Un gruppo di ricercatori del Center for Biomolecular Nanotechnologies dell’Istituto italiano di tecnologia di Lecce ha studiato il sistema sensoriale cigliato dei pesci e ne ha realizzato una versione artificiale, basata su dispositivi in grado di leggere la velocità dell’acqua che le deflette.

Il risultato è stato raggiunto all’interno del progetto ‘Filose’ per lo studio e la realizzazione di pesci-robot in grado di nuotare in autonomia.

Il gruppo di ricerca ha studiato i principi biologici alla base di uno speciale recettore che regola il meccanismo di orientamento e movimento in acqua dei pesci, sviluppando un sensore artificiale bio-mimetico.

L’invenzione è utile ad alimentare veicoli sottomarini di piccole dimensioni, come per esempio i sommergibili o i batiscafi che vengono impiegati per analisi ambientali, ispezioni sottomarine e sorveglianza civile e militare, sfruttando attualmente un’alta quantità di energia da batterie elettriche.