‘Amiche da morire’: la Puglia paga, la Sicilia gode

'Amiche da morire' - locandina

BARI  –  “Chi si aspettava la promozione del territorio pugliese da parte del lungometraggio ‘Amiche’, diretto per la prima volta da Giorgia Farina, può attendere…  ‘da morire’”. A sottolinearlo – in un’interrogazione al Presidente della Regione Nichi Vendola ed all’Assessore alla Cultura Silvia Godelli – il Consigliere regionale del PDL, Giandiego Gatta.

“Il lungometraggio, interpretato da Claudia Gerini, Cristiana Capotondi e Sabrina Impacciatore, nelle sale cinematografiche d’Italia dal 7 marzo – evidenzia Gatta – è stato girato lo scorso anno tra Polignano a Mare, Monopoli e Massafra.

Peccato che le migliaia di spettatori che hanno scelto il film, realizzato anche con il lauto contributo di ‘Apulia Film Commission’ per trascorrere un paio di ore in allegria, non si siano minimamente accorti che gli splendidi scorci paesaggistici fossero, per l’appunto, ‘made in Puglia’.

Una bella promozione per i fratelli siciliani – conclude Gatta – costata però ai pugliesi, ben 136.000 € (‘AFC Ospitalità’: 36.000 €, ‘Apulia Film Found’: 100.000 €)”.