Operazione ‘Peter Pan’, un secolo di carcere per 18 imputati

'Operazione Peter Pan'

LECCE  –   Oltre 100 anni di carcere per 18 indagati. A tanto ammontano le condanne nel giudizio con con rito abbreviato scaturito dall’operazione ‘Peter Pan’ che smantellò una vasta associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di stupefacenti, che operava in una sorta di quadrilatero compreso tra i Comuni di Monteroni di Lecce, Arnesano, Porto Cesareo e Carmiano.

Un sodalizio inserito nell’organizzazione della Sacra Corona Unita, con particolari legami con il clan più rappresentativo, quello dei fratelli Mario e Angelo Tornese di Monteroni, già in carcere.

Alla base dell’inchiesta, tre anni d’indagini serrate, migliaia d’intercettazioni telefoniche e ambientali, arresti, ingenti sequestri di droga e un’attività investigativa capillare.

Pena più alta (10 anni), per Francesco Attanasio, assolti in due.