Forbici in Comune? “Ok, ma scure nelle partecipate”

Consiglio comunale

LECCE   –   Taglio delle indennità e verifica della giunta. Maggioranza di Perrone alla resa dei conti. Nel mirino gli Assessori: Gigi Coclite, Alessandro Delli Noci e Carmen Tessitore. A loro potrebbe aggiungersi anche Gaetano Messuti, qualora venisse rinviato a giudizio per il caso del pass falso.

Il Sindaco stoppa la questione sollevata dal Consigliere Lucio Inguscio e blinda Delli Noci: “Il PDL faccia le verifiche politiche sui propri assessori in giunta”. La Puglia prima di tutto invece, per bocca di Paolo Cairo fa quadrato e difende il Vicesindaco: “Sta operando bene, per il partito la sua presenza nel governo di Perrone non è in discussione”.

Il PDL rimanda la riunione delle 12: mancavano diversi Consiglieri. Giornata politica impegnativa per il Comune di Lecce, iniziata nella mattinata con una riunione di maggioranza convocata dal Sindaco di Lecce per discutere del taglio del 10% delle indennità.  Una richiesta che s’inserirebbe nel più ampio giro di vite sui costi della politica a Palazzo Carafa.

Tempi duri per le casse dell’Amministrazione leccese a corto di liquidi sino a giugno. Per questo, il primo cittadino, sta valutando come recuperare risorse e dare una sforbiciata agli sprechi. Da una parte la macchina politica, dall’altra quella amministrativa, con i sacrifici chiesti ai dirigenti comunali. L’unica a sollevare il caso dei costi delle partecipate, la Consigliera del PDL, Nunzia Brandi che avrebbe richiamato al sacrificio anche i diversi management.

Un passaggio veloce sui pass  auto revocati, strascichi di malcontenti, Pierpaolo Signore avrebbe proposto di spostare la sala delle Commissioni consiliari in un altro immobile di proprietà del Comune dove non si paga il grattino. Ma la questione politica sollevata dal Consigliere del PDL, Lucio Inguscio, riguarda la presenza di in giunta di alcuni Assessori che a suo dire, non sarebbe più giustificata.

Gigi Coclite, nominato in quota mantovano, Alessandro Delli Noci in quota Futuro e Libertà e Carmen Tessitore, l’esterna non del tutto digerita.

Il Sindaco però avrebbe circoscritto la questione al gruppo del PDL. Blindando Delli Noci, mentre la Puglia prima di tutto, tramite Paolo Cairo ha ribadito fiducia al Vicesindaco e si è detto disponibile a aprire un confronto sugli altri Assessori. Questione rimandata ad una seconda riunione del gruppo PDL alle 12 saltata perchè non tutti i Consiglieri hanno preso parte, ufficialmente per motivi personali.

Commenti

  1. ANTONIO DE VITIS scrive:

    …E PENSARE CHE CI SONO CONSIGLIERI CHE SI FANNO PRENDERE DA CASA AL MATTINO CON UNA PANDA VERDE DIETRO AI SALESIANI..CON COSTANZA QUASI QUOTIDIANA..MA QUESTO OVVIAMENTE VIENE TACIUTO DALLA STESSA INTERESSATA CHE ANZI CHIEDE A GRAN VOCE I TAGLI DELLA POLITICA…MA PRENDESSE L’AUTOBUS,,,,VERGOGNA