Furto da 5.000 € negli store del Borgo: arrestati 2 marocchini

abbigliamento

TARANTO  –    Furti in città, nella zona borgo nelle ultime settimane. 5.000 € di merce racimolata tra l‘Oviesse, Coin e Zara. Furti per i quali sono finiti in manette due marocchini, ritenuti i responsabili dalla Sezione Falchi della Squadra Mobile. Sono Hassan Rodouane  di 26 anni e Rachid Es Saqi 32enne.

Con loro è stato invece denunciato un altro giovane connazionale. Una sfilza di denunce alla Polizia, da parte dei commercianti del Borgo, hanno fatto scattare le indagini.

I negozianti hanno raccontato di diversi furti, consumati nelle ore di apertura delle loro attività.  Avviate le ricerche, la Polizia, sabato pomeriggio ha fermato per un controllo due giovani nordafricani, somiglianti alle descrizioni raccolte. Ma soprattutto uno dei due aveva con sè, nascosta nel giubbotto, una tronchese, utilizzata evidentemente per tagliare le placche anti-taccheggio dei capi d’abbigliamento da rubare.

Il 32enne, inoltre, ha fornito documenti falsi: la patente di guida, contraffatta. E non solo, perchè è risultato destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Velletri, a dicembre  a seguito di una grossa operazione antidroga.

Ma ce n’è anche per il 26enne, anche lui destinatario della stessa misura, su decisione del Tribunale di Taranto, qualche giorno fa. E così è stato. Le ordinanze sono state eseguite.

La Polizia ha individuato poi un terzo magrebino, residente a Torricella e ritenuto l’esecutore materiale dei furti. A casa sua, infatti, gli agenti hanno trovato capi d’abbigliamento con tanto di cartellini dei negozi presi di mira. 5.000 € il valore della merce recuperata.