Lecce, ora non ti fermare più

Antonio Toma

LECCE  –   Messa di nuovo la testa avanti il Lecce cercherà di non perdere più la prima posizione almeno fino al turno di riposo previsto dal calendario. Se dovesse permanere il vantaggio di un solo punto tra salentini e siciliani, la prima inseguitrice dei giallorossi avrebbe un’altissima percentuale di tornare di nuovo prima.

I giallorossi, che si sono accomodati nuovamente sulla poltrona più ambita del girone cercheranno di imporsi sul Portogruaro reduce da dal pareggio sul campo del Trapani e dalla sconfitta, nel recupero infrasettimanale, contro la Tritium. Ad ogni modo, non sarebbe stato facile per la formazione giallorossa impegnata mercoledì scorso a Latina nel retour match di Coppa Italia dove è stato sfiorato il ribaltone.

Una squadra ‘alternativa’ quella mandata in campo da Toma in Coppa Italia che non condizionerà le scelte dell’allenatore giallorosso. Anzi. Chi pensava ad una conferma di Fatic è stato subito smentito perchè il montenegrino già giovedì mattina ha fatto ritorno a Lecce. Il terzino sinistro ha risentito, probabilmente, della fatica di coppa su un campo pesantissimo.

Sempre nel blocco difensivo non sarà a disposizione Diniz: il brasiliano, impiegato domenica scorsa nel ruolo di terzino sinistro e risparmiato alle fatiche di Coppa, ha accusato un problema all’emitorace destro ed ha fatto ritorno a casa.

Giocherà dunque Tomi:  la scelta, pertanto, si può considerare forzata visto che una settimana fa, Toma escluse il laterale sinistro dalla lista dei convocati per scelta tecnica. In arrivo una conferma, invece, per Kalombo: il giovane Berretti non ha deluso contro il Lumezzane e Toma potrebbe confermarlo anche contro il Portogruaro.

Davanti a Benassi dovrebbero agire Kalombo, Martinez, Ferrario e Tomi (da considerare anche un eventuale impiego di Esposito). A centrocampo Toma traccia la linea a tre di domenica scorsa con Giacomazzi, De Rose e Memushaj. In attacco Falco, Jeda e Bogliacino con Memushaj pronto ad allungare la linea offensiva in fase di attacco. Prezioso il contributo del centrocampista albanese che Toma ha buttato nella mischia anche mercoledì, per qualche minuto.

Anche il Portogruaro è chiamato alla terza partita in una settimana: i veneti sono reduci dal recupero di campionato perso contro la Tritium che oscura in parte la prestazione di Trapani che ha contribuito al ritorno in prima posizione  del Lecce. La squadra allenata da Madonna adesso è a ridosso della zona play-out, ma in casa nelle ultime quattro partite ha ottenuto 4 vittorie ed un pareggio.

Il Tecnico dei veneti dovrà rinunciare allo squalificato Altinier, al cui posto dovrebbe giocare Orlando. Contro il Lecce annunciati dei cambi, forse negli interpreti non nel modulo.

Il Portogruaro dovrebbe schierarsi con Tozzo in porta; Pisani, Patacchiola, Moracci e Pondaco in difesa; Coppola, Herzan e Martinelli a centrocampo; Cunico dietro Orlando e Corazza.

All’andata vinse il Lecce  2-1. Ospiti in vantaggio con Patacchiola, pareggio su rigore di Pià, tra l’altro ex. Il gol decisivo fu realizzato da Vanin.

Arbitrerà la partita Maresca di Napoli.

Fischio d’inizio alle 14,30.

Commenti

  1. oronzo scrive:

    Questo Maresca ne ha già combinate di cotte e di crude nella partita col Carpi. Speriamo non si ripeta
    .