Violentò la sorella disabile: a processo

tribunale

LECCE  –   Maltrattamenti sulla madre e abusi sulla sorella disabile. Finisce sotto processo un giovane poco più che 20enne di Ugento. Dopo varie vicende giudiziarie l’imputato, assistito dall’Avvocato Vincenzo Blandolino, si è presentato nelle scorse ore davanti al Giudice dell’Udienza Preliminare Giovanni Gallo e ha chiesto di essere giudicato con rito abbreviato, che si aprirà il prossimo 24 maggio.

La triste vicenda è venuta a galla l’anno scorso, quando il ragazzo è stato raggiunto da un provvedimento che gli impedisce di avvicinarsi alla casa familiare.

Il provvedimento emesso dopo la denuncia delle terribili violenze è tutt’oggi in vigore.

Botte e insulti a madre e sorella. Ma anche presunti abusi e molestie nei confronti di quest’ultima, portatrice di handicap.

Una storia molto triste che si inserirebbe in un contesto familiare piuttosto disagiato.

Il processo si svolgerà a maggio.