Ruba liquori al discount, cade e si taglia: ladro muore dissanguato

ospedale Taranto

TARANTO  –   Non ha superato la notte Giovanni Gualano, l’uomo di 44 anni nato a Pulsano, ferito per una scivolata dopo il furto di una bottiglia di liquore. Dopo diverse ora di coma il suo cuore ha cessato di battere. Il 44enne, nella mattinata aveva rubato tre bottiglie di alcolici nel discount ‘Ingrosso per le famiglie’, in via Fratelli Mellone.

Dopo, con le bottiglie nascoste nei pantaloni, è uscito dal supermercato per allontanarsi, cercando di passare inosservato. Non ha fatto in tempo però a sconfinare quell’isolato.

Ad appena un angolo dal discount, tra via Giusti e via Cesare Battisti, il 44enne è inciampato sbattendo a terra, sullo scivolo che vedete nelle immagini. Per la botta, una delle bottiglie si è frantumata. E i cocci di vetro lo hanno tagliato in più parti del corpo.

In particolare gli hanno reciso l’arteria femorale della coscia destra. L’uomo, stando ad alcune testimonianze, avrebbe percorso ancora alcuni metri, ma poi si è accasciato a terra in una pozza di sangue. Una ferita troppo profonda e il 44enne non ha retto.

Immediati i soccorsi con un’ambulanza del 118. I medici dell’Ospedale ‘Santissima Annunziata hanno cercato di fermare la forte emorragia con un intervento chirurgico che si è rivelato, però, inutile. L’uomo è stato sotto stretta osservazione dei medici tutto il giorno e tutta la notte.

Ma alle primissime luci dell’alba è stato dichiarato il decesso. Sul luogo dell’infortunio sono arrivati anche i Carabinieri che attraverso le diverse testimonianze raccolte hanno ricostruito la sfortunata vicenda.