Casse allo stremo? Greco: “Via tutte le indennità”

Palazzo Carafa

LECCE  –   Casse di Palazzo Carafa allo stremo? “Via tutte le indennità”. La proposta che verrà formalizzata nel corso del prossimo Consiglio comunale arriva dal Consigliere del PD, Fiorino Greco. “Se noi tutti, Assessori e Consiglieri, rinunciassimo all’indennità potremmo, attraverso la costituzione di un fondo, garantire il mantenimento di una parte dei servizi sociali”.

La sua proposta è destinata a spaccare il Consiglio. Sarebbero diversi infatti gli Assessori e  Consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione, che non vorrebbero rinunciare all’indennità rimbalzando la sforbiciata ad altri settori, considerati i veri sprechi a Palazzo Carafa.

Dagli infiniti contenziosi alle consulenze esterne sino ad arrivare alle partecipate, da sempre definite dalle opposizioni, negli anni, dei veri e propri carrozzoni clientelari.

Ma nella stessa mattinata, mentre nella sala delle Commissioni consiliari i Consiglieri si dividevano in due vere fazioni, pro e contro, sulla proposta di Fiorino Greco, al 1° piano il Sindaco Paolo Perrone, ha incontrato i dirigenti per cercare di abbattere ulteriormente la spesa nei vari uffici.

Una riunione che si è conclusa con un nulla di definitivo, ma con un “riaggiorniamoci”. Il primo cittadino avrebbe chiesto ai dirigenti di essere quanto più attenti possibile, non escludendo anche dei sacrifici, come l’abbattimento dei premi di produttività.