Risparmio sull’illuminazione, Rotundo: “Sprecati 4 anni”

Antonio Rotundo

LECCE   –   “Basta sprechi, occorre risparmiare sulla pubblica illuminazione”, se l’annuncio dei tagli al consumo di energia elettrica è una iniziativa benvenuta attribuibile all’Assessore al ramo, a chi dobbiamo imputare la responsabilità del ritardo di anni nell’adozione di questa misura? E’ questo l’interrogativo che si pone Antonio Rotundo,Consigliere del PD a Palazzo Carafa.

“Se la legge regionale 15 del 2005, misure urgenti (e sottolineo urgenti) per il risparmio energetico, prevedeva che i Comuni avrebbero dovuto provvedere in questa direzione sin dal 2009, perchè sono passati circa 4 anni senza intervenire sprecando i soldi dei contribuenti ?

Siamo il Comune che paga profumatamente i propri dirigenti; siamo il Comune che, in questi anni, si è anche avvalso di un consulente esterno ad hoc per il risparmio energetico, nonostante ciò non sono state prese per tempo quelle misure, annunciate solo oggi, che altri Comuni hanno da tempo adottato”.