Casse a secco, Palazzo Carafa spegne l’illuminazione

Campagna 'M'illumino di meno'

LECCE  –   Non assisteremo a scene tipo quella già vista in occasione della campagna sul risparmio energetico ‘M’illumino di meno’, con una Piazza Sant’Oronzo illuminata solo da tante fiaccole; l’idea dell’Amministrazione comunale leccese, però, non si allontana di molto da questo principio.

La novità giunge da Palazzo Carafa: presto l’illuminazione pubblica sarà razionalizzata nelle ore notturne.

Il provvedimento, da cui sono esclusi incroci semaforizzati, curve e tratti di strada pericolosi, è stato adottato dall’Amministrazione comunale di Lecce per cercare di contenere i costi legati ai consumi di energia elettrica.

“La città non resterà al buio – avverte l’Assessore comunale ai Lavori pubblici, Gaetano Messuti – ci sarà solo una riduzione dell’intensità luminosa a partire dalle 23 piuttosto che da mezzanotte. Tanto a vantaggio del risparmio energetico e della riduzione dei costi sopportati da questa Amministrazione che, mi preme sottolineare, continuerà a garantire la sicurezza urbana e la regolare viabilità cittadina”.