Banditi alle Poste: rapina-fotocopia a distanza di una settimana

poste italiane

BRINDISI  –   Poste nel mirino dei malviventi. Ancora una volta. A distanza di una settimana dal colpo al quartiere ‘Santa Chiara’, i rapinatori fanno irruzione nell’ufficio postale del rione ‘Casale’ di Brindisi.

E anche in questo caso, come nel precedente episodio, i banditi sono due sempre armati di taglierino. Semplice coincidenza o ad agire è la stessa banda?

Lo stabiliranno i Carabinieri della Compagnia di Brindisi che hanno avviato le indagini per risalire agli autori della rapina: due uomini incappucciati, intorno alle 9.30 del mattino, hanno seminato il panico nella sede di via Duca degli Abruzzi, a quell’ora gremita di clienti. Sotto la minaccia del taglierino, si sono fatti consegnare il contenuto delle casse dagli impiegati. Bottino da 1.000 € con il quale i rapinatori si sono dileguati subito dopo nelle vie circostanti.

Oltre ai Carabinieri, sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia Scientifica: al vaglio degli inquirenti ci sono i filmati del sistema di videosorveglianza di cui è dotato l’Ufficio Postale, chiuso subito dopo il colpo.

Il 1° marzo una rapina fotocopia era stata messa a segno alle poste del rione ‘Santa Chiara’, nella filiale di viale Porta Pia. Lo spavento fu tale soprattutto per la Direttrice dell’ufficio, che accusò un malore.