Castello Alfonsino chiuso al pubblico. Per la Soprintendenza è inagibile

Castello Alfonsino

BRINDISI  –   Niente più visite, niente più mostre, niente più open days. Il Castello Alfonsino viene chiuso al pubblico, fino a data da destinarsi, dalla Soprintendenza ai Beni Monumentali. La motivazione: il monumento è inagibile.

E pertanto non può essere garantita nè la sicurezza dei visitatori, nè l’integrità del bene stesso.

Di più. La decisione della Soprintendenza arriva a margine delle barbarie che negli ultimi anni, hanno avuto per oggetto proprio il Forte a Mare. Vandali e ladri hanno spesso fatto visita alle storiche mura e non sono mancati gli episodi eclatanti.

Tempo fa, fu asportato il rame del sistema di illuminazione. Quindi, tanti piccoli furti presso gli uffici situati all’interno. La stessa amministrazione, ben consapevole del degrado in cui versa il Castello, aveva stanziato 70.000 € per il ripristino dell’impianto di illuminazione e per garantire un minimo di vigilanza.

Ma le condizioni disastrose in cui versa il monumento rendono il fondo insufficiente. Sempre il Comune, inserendo il Forte a Mare nella lista dei beni da acquistare, si è sempre detto favorevole all’alienazione. Peccato che, al momento, le casse non consentano questo tipo di operazione. Ad oggi, resta solo un monumento abbandonato, sporco, in degrado. Che senza una ristrutturazione adeguato resterà chiuso al pubblico. Si spera, anche ai vandali.