Ilva, Ferrante: “Ora sacrifici, ma riassumeremo tutti”

Ilva

TARANTO  –   Il Presidente dell’Ilva, Bruno Ferrante, ha spiegato come “la richiesta di cassa integrazione abbia una prospettiva positiva. Al termine dei due anni – ha affermato  dopo il vertice al  Ministero del Lavoro con i sindacati prevediamo di riassumere tutto il personale, non avremo esuberi, i lavoratori verranno collocati in mobilità”. A margine dell’incontro al Ministero del Lavoro sulla CIGS all’Ilva, Ferrante ha sottolineato: “Riprenderanno a lavorare tutti i quasi 12.000 dipendenti”.