Tentata rapina per coprire l’amico, in manette il complice di Spedicato

Questura di Lecce

CARMIANO (LE)  –    Alex Spedicato, giovanissimo rapinatore di Carmiano era stato arrestato dalla Squadra Mobile, perchè ritenuto l’autore dell’efferata rapina in casa di un’anziana a Frigole. Che il 20enne avesse dei complici era fuor di dubbio e che fosse  l’autore di altri colpi simili, molto probabile.

Le indagini si sono incrociate con quelle dei Carabinieri di Campi Salentina che da tempo tenevano il ragazzo sotto controllo e che ora hanno ammanettato il suo amico, Andrea Ippolito, 25anni, anche lui di Carmiano, autore secondo i militari, di una tentata rapina ai danni di un’anziana di Carmiano avvenuta il 12 febbraio scorso, forse per distogliere i sospetti dall’amico, arrestato qualche giorno prima.

Ad eseguire l’arresto di Ippolito sono stati i Carabinieri della Stazione di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, luogo in cui il ragazzo si era rifugiato appena resosi conto che i sospetti su di lui erano più che concreti.

La sera del 12 febbraio insieme ad altri due complici con un inganno, si era intrufolato in casa dell’anziana, l’aveva bloccata e trascinata per terra, poi a causa delle sue urla e del passaggio nelle vicinanze di una pattuglia di Carabinieri, aveva desistito fuggendo a mani vuote. I sospetti dei militari si erano concentrati proprio su Alex Spedicato, che in quei minuti però si trovava in Questura. Niente di più facile che i complici avessero organizzato il colpo a Carmiano proprio per  scagionarlo.

È stata la stessa signora, alla quale sono state sottoposte delle foto, ad individuare in Ippolito il ragazzo che le era entrato in casa,. Questo, dal canto suo, aveva pensato bene di sparire.

È stato individuato in provincia di Bergamo e portato in carcere.