Sottopasso killer, indagato il Comandante Zacheo

Comandante Polizia municipale di Lecce Donato Zacheo

LECCE  –  La nuova bufera giudiziaria sul sottopasso di viale Leopardi fa finire nel registro degli indagati il comandante della Polizia Municipale Donato Zacheo. Lesioni personali colpose è l’accusa ipotizzata dalla Procura nei confronti del Colonnello.

Un’ipotesi legata alla presunta negligenza consistita nella presunta mancata vigilanza sul sottovia killer.

Si tratta di un atto dovuto nell’ambito della nuova inchiesta, avviata a seguito della querela presentata dai due avvocati, originari di Galatina ma residenti a Pescara, che nel novembre scorso rimasero intrappolati nel sottovia allagato.

Si tratta di Giovanni Mangia, 57 anni, e di sua moglie Sabrina De Liso, 40 anni.

I fatti risalgono alla notte tra il 31 ottobre ed il 1° novembre scorsi.

I due professionisti, in vacanza nel Salento, stavano rientrando a Galatina a bordo della loro auto. Non ebbero neppure il tempo di accorgersi della presenza di tutta quell’acqua che rimasero impantanati. Il tratto non era stato ancora inibito alla circolazione, ma il segnale luminoso all’ingresso del sottovia era acceso.

Tant’è vero che la coppia ha ricevuto anche una contravvenzione per la mancata osservanza del segnale.

Il soccorso fu immediato e per fortuna entrambi uscirono incolumi dal sottopasso. “Sono sereno – ha dichiarato il Comandante Zacheo – la Polizia Municipale ha fatto tutto quello che doveva”.

Intanto, prosegue davanti al Giudice Monocratico della I Sezione Tribunale di Lecce, Silvia Minerva, il processo relativo alla morte dell’avvocato Carlo Andrea De Pace, 81 anni di Lecce, intrappolato nel sottopasso allagato il 21 giugno 2010.

Un processo che vede imputati Sindaco di Lecce, Paolo Perrone, il dirigente del Settore Lavori pubblici del Comune, Claudia Branca, e l’ex Comandante della Polizia Municipale, Raffaele Urso.

Nella prossima udienza, il 28 ottobre, saranno ascoltate in aula tutte le presunte vittime degli incidenti che si sono verificati tra il 2010 e il 2012 nel sottovia killer.