Case popolari, la CGIL: “Il bando c’è, gli alloggi no”

logo

LECCE  –   “Dopo una lunga attesa, durata quasi 2 anni dalla pubblicazione del bando, il Comune di Lecce ha reso nota la graduatoria degli aventi titolo all’assegnazione di un alloggio popolare”, interviene il Sunia di Lecce, per bocca di Mario Vantaggiatoche sottolinea come “a distanza di 12 anni dal precedente bando, il numero di richieste per l’affidamento di un alloggio ERP è aumentato in maniera esponenziale.

Ci sembra pertanto opportuno suggerire all’Amministrazione di programmare un piano straordinario per l’affitto, con la sottoscrizione di un protocollo d’intesa denominato ‘salva sfratti’.  

Il Sunia – prosegue Vantaggiato –  considera non più accettabile questa situazione di disattenzione da parte delle istituzioni”.

E domani in programma la conferenza stampa del gruppo consiliare del PD a Palazzo Carafa.