Tomaselli lancia frecciate a Vendola, chiude al PDL e apre al M5S

Salvatore Tomaselli

BRINDISI    –    Il disagio sociale, gli errori del governo regionale e della dirigenza del PD. Ci sono questi fattori alla base del risultato a metà ottenuto dal Centrosinistra secondo Salvatore Tomaselli, che si prepara al secondo mandato consecutivo in Senato.

La sua riconferma e l’elezione alla Camera di Elisa Mariano rappresentano la parte piena del bicchiere, ma resta quel vuoto da colmare in cui rimbombano i problemi degli italiani.

Più di tutti pesa il dato negativo della Puglia  e Tomaselli non esita a spiegare alla luce del sole le ragioni del flop.

“L’esito delle elezioni però – precisa Tomaselli –  non mette in discussione la leadership di Bersani e la sua candidatura a premier qualora si dovesse formare un governo”.

Governo che per il Senatore del PD farà senz’altro a meno del PDL e che, invece, potrà tener conto delle idee del Movimento 5 Stelle.