Fiumi di cocaina nel centro di Fasano, 3 arresti

carcere di Brindisi

FASANO (BR)  –  Spacciavano droga in piazza, sotto i Portici delle Teresiane, nel centro storico di Fasano. Fiumi di cocaina proveniente dal barese arrivavano nella città della selva per rifornire decine di abituali assuntori.

Finiscono in manette 3 pusher fasanesi con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: si tratta di Antonio Bufano, 32anni, del 33enne Angelo Schena, e il 55enne Francesco Bentivoglio.

I Carabinieri della Compagnia di Fasano, guidati dal Capitano Gianluca Sirsi, alle prime luci dell’alba hanno dato esecuzione alle ordinanze di custodia cautelare emessa dal GIP Paola Liaci su richiesta del Sostituto Procuratore Valeria Farina Valaori.

Le indagini, iniziate un anno e mezzo fa, hanno consentito di accertare l’attività di spaccio da parte dei tre arrestati. Nel corso dei controlli eseguiti tra luglio e ottobre 2011, i Carabinieri hanno più volte notato Schena, Bufano e Bentivoglio mentre vendevano la cocaina nel centro della città. 26 in tutto gli episodi registrati, per un giro d’affari che mensilmente consentiva di guadagnare circa 5.000 €, da suddividere in tre.

La droga veniva fornita dai canali baresi, in tranche da 50 grammi:  si provvedeva quindi a confezionare le dosi, a nasconderle nei muretti a secco delle campagne per poi tirarle fuori e piazzarle sul mercato.

Nel corso dell’operazione, i militari della Compagnia di Fasano, oltre alla polvere bianca, hanno sequestrato bilancini di precisione, sostanze da taglio e materiale per il confezionamento.

Schena e Bufano si trovano nel carcere di Brindisi, mentre Bentivoglio è agli arresti domiciliari.