Braccio di ferro Ilva-Custodi su vendita acciaio dissequestrato

altoforno Ilva

TARANTO  –   Acciaio dissequestrato all’Ilva, i Custodi giudiziari hanno acquisito tutti i contratti commerciali depositati in azienda. Sono appena poco più di un migliaio e alcuni si riferiscono anche a grossi quantitativi. L’Ilva continua a mettere, però, i bastoni tra le ruote, vista l’indisponibilità a mettere a disposizione personale e mezzi.

Nel caso di vendita diretta da parte dei Custodi, dunque, bisognerebbe trovare le modalità affinchè l’acciaio dissequestrato possa uscire dallo stabilimento e giungere a destinazione.

Potrebbe, quindi, essere necessario prendere a nolo dei mezzi e in tal caso si porrebbe il problema dei costi da affrontare, costi che potrebbero essere scalati dal valore delle stesse merci in quanto appare difficile che l’Autorità Giudiziaria possa accedere a fondi diversi come, per esempio, quelli per le spese di giustizia.