Vendola col giudice che lo assolse: ‘Panorama’ mostra la foto

Nichi Vendola

La foto non è pubblicata. Ma esiste. Almeno stando a quanto sostiene ‘Panorama’, il settimanale del gruppo ‘Mondadori’, che in lungo articolo dice di averla vista. E la traduce in uno schizzo che racconta quel giorno del 2006 in cui il governatore Nichi Vendola ha partecipato ad un pranzo, seduto allo stesso tavolo, con il magistrato che il 31 ottobre scorso l’ha assolto dall’accusa di abuso d’ufficio per aver riaperto i termini di un concorso per un posto da primario all’ospedale ‘San Paolo’ di Bari, per favorire il professor Paolo Sardelli.

‘Panorama’ sostiene di aver potuto vedere la foto grazie ad una donna che quel giorno era tra gli invitati al pranzo. L’occasione era il 40° compleanno di Paola Memola, commercialista barese, cugina di Vendola e amica di diversi magistrati tra i quali appunto Susanna De Felice. La location è il ‘Santos’, locale sulla litoranea di Savelletri.

La donna fa notare la disposizione dei commensali al tavolo. Tra Susanna De Felice e Nichi Vendola ci sono il compagno del governatore Ed Testa e un poliziotto della Mobile di Bari, Fabbrocini.

Al tavolo si contano altri 5 magistrati del foro di Trani e Bari, tra i quali anche l’ex pm Gianrico Carofiglio, oggi deputato PD.

La donna non ha voluto cedere la foto a ‘Panorama’, per “questioni ideologiche e affettive”. “Ho votato per Vendola alle primarie – si legge nell’articolo – sono sua amica. Pubblicarla adesso – dice la donna al giornalista – a 4 giorni dalle elezioni, avrebbe un effetto dirompente. E’ un’immagine – continua – che dimostra la familiarità, l’amicizia. Stanno proprio vicini Nichi e Susanna”. Pubblicarla o no ormai il caso, c’è da giurarci, finirà nel dibattito pre-elettorale.

L’amicizia tra il magistrato e la sorella di Vendola era stata anche oggetto di denuncia  da parte dei pm Desiree Digeronimo e Francesco Bretone che indagavano sul governatore e che con una lettera indirizzata alla Procura di Lecce, avevano denunciato tali rapporti tanto da indurre i colleghi ad aprire un’indagine sulla De Felice e ad ascoltare Patrizia Vendola.

Sull’argomento era intervenuto lo stesso presidente della Regione che a ‘Radio 24’, subito dopo la pubblicazione da parte di ‘Panorama’ del primo articolo nel quale si sosteneva dell’esistenza di questa foto, aveva accusato il settimanale di infangarlo e di non ricordare di conoscere la De Felice.

‘Panorama’ aggiunge anche di aver ricevuto una telefonata anonima nella quale si richiedevano 20.000 € per la foto intera e di 10.000 per la pubblicazione di metà foto. Episodio denunciato al procuratore capo di Lecce Cataldo Motta.