I sindacati accusano: “Margiotta sgradito, Laforgia lo esclude”

Ateneo -Lecce

LECCE  –   Sindacalista sgradito e dunque scartato: è questo il tema del nuovo scontro tra i sindacati e il rettore. Il CUG è il Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo, nel quale i sindacati più rappresentativi designano 4 componenti (uno ciascuno per Cgil, Cisl, Snals e Uil).

Proprio sul componente supplente della Uil, è avvenuto lo scontro: il sindacato ha designato Tiziano Margiotta, uno dei sindacalisti che ha depositato in Procura scottanti conversazioni con l’ex Direttore Miccolis, ma anche registrazioni dell’attuale Rettore.

Lo stesso Laforgia che ha cassato la designazione di Margiotta ritenendo inopportuno che  “un segretario di organizzazione sindacale rivesta più ruoli e che quindi sia Presidente della Consulta del personale tecnico-amministrativo e componente nel CUG, seppur supplente”.

Il Rettore ha, quindi, nominato un rappresentante della USB, sindacato in un primo momento escluso dalle designazioni. I sindacalisti hanno perciò scritto un esposto al Direttore generale, Claudia De Giorgi, e al Difensore Civico dell’Ateneo, Guido Scoditti, sostenendo che il Rettore ha posto in essere una precisa discriminazione e nel suo decreto si configura non solo comportamento antisindacale, ma anche un evidente abuso d’Ufficio.