Uomo arso vivo, Dora ha confessato

Dora Buongiorno

BRINDISI  –   In stato di fermo dallo scorso 23 gennaio con l’accusa di aver bruciato vivo e ucciso il compagno Damiano De Fazio, 51enne agricoltore brindisino dai natali francavillesi, Dora Buongiorno, la 43enne di Carovigno, ha confessato.

Alla presenza del PM Luca Buccheri e del Vicequestore Alberto Somma, la donna ha ammesso di essere stata lei a dare fuoco all’uomo nella tarda serata del 26 dicembre scorso, giorno di Santo Stefano, nelle campagne di Mesagne.

La Buongiorno, madre di due figli e compagna di De Fazio per tre lustri, avrebbe agito per vendetta dopo anni di violenze e di soprusi.

La 43enne continua ad essere rinchiusa nella sezione femminile del carcere di Lecce.