Bufera Porto Cesareo, nuove acquisizioni in Comune

Porto Cesareo

PORTO CESAREO  (LE)   –    Nuove acquisizioni di documentazione nel Comune di Porto Cesareo da parte dei Carabinieri di Campi Salentina che nelle scorse ore hanno nuovamente bussato agli uffici di città del Comune ionico.

Va avanti l’indagine che partita dagli attentati dinamitardi contro il primo cittadino Salvatore Albano ha portato agli inaspettati sviluppi sul presunto scambio di voti durante la campagna elettorale del 2011.

In mattinata, il PM Carmen Ruggiero che sta coordinando le indagini ha delegato i Carabinieri della Compagnia di Campi Salentina di eseguire un ordine di esibizione di atti e documenti che riguarderebbero quindi atti amministrativi e presunti abusi edilizi.

I filoni d’indagine sono tutti collegati tra loro e hanno coinvolto a vario titolo il Sindaco, il Vicesindaco, un Consigliere di maggioranza ed altri persone legate all’attività dell’Amministrazione per presunte promesse di denaro e posti di lavoro in cambio di voti e per presunti favori sessuali elargiti proprio in cambio di preferenze.