Travolti dopo la discoteca: muore un 23enne, feriti due amici

Ospedale 'Perrino'

BRINDISI  –   Una serata tra amici, il divertimento tipico dei vent’anni, poi la tragedia. Finisce sull’asfalto la vita di un 23enne di Brindisi, Gianluca Bataccia, morto in un incidente lungo la superstrada 613, fra Squinzano e Torchiarolo. Feriti i due amici che erano con lui in auto.

Rientravano da una notte trascorsa in discoteca a Galatina, a bordo di una Fiat Punto, di proprietà della vittima.

Intorno alle 4 del mattino, forse a causa di un colpo di sonno, il conducente ha perso il controllo dell’auto, che è letteralmente schizzata invadendo la carreggiata opposta, dopo un violento impatto contro lo spartitraffico.

I tre giovani sono usciti miracolosamente illesi dall’abitacolo, ma pochi secondi dopo si è consumata la tragedia. Nel tentativo di raggiungere la corsia di emergenza per mettersi in sicurezza, Gianluca e i suoi amici sono stati travolti da una Pegeuot che viaggiava in direzione Lecce.

La donna alla guida dell’auto, Eleonora Mancarella, 31enne di Copertino, purtroppo non è riuscita ad evitarli.

Questa la prima ricostruzione dell’incidente, la cui dinamica è affidata ai Carabinieri della Compagnia di Campi Salentina intervenuti sul posto insieme ai Vigili del Fuoco di Brindisi e al personale del 118.

Inutili i soccorsi per Gianluca Bataccia, morto sul colpo.

Due ambulanze hanno immediatamente trasportato all’ospedale ‘Perrino’, Paolo Lavino, di 21anni, che versa in gravi condizioni, e Stefano Liardi, lievemente ferito. La donna, in seguito al forte spavento, ha  invece raggiunto l’ospedale ‘Vito Fazzi’ con la sua auto per alcuni controlli di routine.

Sotto shock amici e parenti di Gianluca, un ragazzo sorridente, con la passione per il calcio e per i viaggi.